Bilancio di previsione di Cellamare

DiGianluca

Bilancio di previsione di Cellamare

Bilancio di previsione di Cellamare: passa con soli 5 voti favorevoli e ben 7 astenuti.
L’esito del Consiglio Comunale di fine marzo, durante il quale è passato il bilancio di previsione con soli 5 voti favorevoli e ben 7 voti astenuti, non può di certo considerarsi un bilancio approvato dalla maggioranza! La matematica non può essere ridotta a mera opinione.

C’è un dato politico che non deve essere sottovalutato e insabbiato per nascondere una maggioranza che, di fatto, non esiste.
Perché la verità è questa: La maggioranza non esiste.
In altri comuni ci sarebbe già stato lo scioglimento del consiglio comunale.
Il Bilancio? Non basta mantenere invariate le imposte comunali.

Dagli atti in mio possesso e trasmessi dalla Segreteria Generale del Comune, questi i dati (allegato 7 alla proposta di deliberazione del bilancio di previsione 2018):
0,00 Politiche Giovanili;
0,00 Protezione Civile;
0,00 Associazionismo e Cooperazione;
0,00 Anziani.

Però, nel corso del 2017, preleviamo dal fondo di riserva comunale 8000,00 per acquisto mobilio che si aggiungono ai 20000,00 già stanziati sull’apposito capitolo, per una spesa di 28000 euro, per acquistare del nuovo mobilio. E qui, le economie escono. La discussione in consiglio?

Su domande di pertinenza tecnica di bilancio, anche il responsabile del settore ragioneria, che ringrazio per essersi sforzato nel fornirmi delle risposte, ha avuto evidenti difficoltà.
E nel contempo, visto che si dice che “tutto va bene”, ho inviato una PEC al capo settore tecnico per un sopralluogo congiunto all’nterno della Palestra Coperta.

Nella mia qualità di consigliere comunale, mi impegnerò a comprendere la reale situazione della nostra palestra coperta, date anche le diverse segnalazioni ricevute dai genitori.