Ordine pubblico e sicurezza a Cellamare

DiGianluca

Ordine pubblico e sicurezza a Cellamare

I recenti furti avvenuti a danno dei cittadini, ci inducano ad una riflessione profonda su quello che è il tema della sicurezza, attualmente, nel nostro paese.

Serve discuterne e parlarne, tutti assieme.
Serve comprendere.
Serve collaborazione. Di tutti.
Serve denunciare.

Di intesa con i colleghi consiglieri Nicola Digioia, Michele Laporta, Piero Positano ed Anna Elena Zammataro, ho presentato la richiesta di convocazione di consiglio comunale per un ordine del giorno sul tema della “sicurezza e dell’ordine pubblico” nel nostro comune.
Riteniamo tal tema di profonda importanza e rilevanza e su cui serve la massima attenzione.
Ho raccolto, negli ultimi tempi, molteplici segnalazioni provenienti da più parti e di cui mi farò portavoce, nelle sedi opportune, con il massimo impegno e determinazione.

Anche LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO di martedì 3 luglio riporta le mie dichiarazioni: “L’escalation di furti negli ultimi tempi desta nei cittadini non poche preoccupazioni. In questi giorni infatti, si hanno notizia di molteplici furti a danno dei nostri concittadini, anche in orari centrali della giornata, così come mi
pervengono numerose segnalazioni che vanno sicuramente approfondite, da residenti del centro storico, in riferimento ad alcune “strane” presenze notturne. Comprendiamo il silenzioso lavoro delle forze dell’ordine, ma forse serve, in questo momento, rafforzare la presenza sul territorio. Si avverte la necessità di sentirsi più tutelati e sicuri. Cellamare merita più attenzione”.

Ora attendiamo il Consiglio Comunale straordinario nel quale è stato anche invitato il prefetto Marilisa Magno, per approfondire il tema e cercare di coordinare azioni efficaci.